Differenze tra le versioni di "Categoria:Ralph Nelson Elliott"

Seguici su Facebook
Da Traderpedia.
Jump to navigation Jump to search
 
Riga 2: Riga 2:
  
  
[[File:onde.jpg|thumb|right|350px|Onda 1, 3, 5 o 1, 2, 3, 4? Il posizionamento delle onde di Elliott nei prezzi non è mai univoco, anche i mssimi esperti spesso non sono in accordo nello stabilire in che onda ci troviamo. Ed essere nell'onda 5 è ben diverso dall'essere nell'onda 3.]]La [[Teoria_di_elliott|teoria di Elliott]] è un insieme di regole molto particolare che solitamente suscita amore incondizionato o odio sviscerale da parte del [[Trader]] che la studia; non ci sono spazi per mediazioni di nessun tipo.  
+
[[File:onde.jpg|thumb|right|350px|Onda 1, 3, 5 o 1, 2, 3, 4? Il posizionamento delle onde di Elliott nei prezzi non è mai univoco, anche i mssimi esperti spesso non sono in accordo nello stabilire in che onda ci troviamo. Ed essere nell'onda 5 è ben diverso dall'essere nell'onda 3.]]La [[Teoria_di_elliott|teoria di Elliott]] è un insieme di regole molto particolare che solitamente suscita amore incondizionato o odio sviscerale da parte del [[trader]] che la studia; non ci sono spazi per mediazioni di nessun tipo.  
  
Prima o poi tutti i [[Trader]] la affrontano ma non è assolutamente una tecnica che permette di abbandonare o non conoscere le altre, i problemi inerenti alla teoria di Elliott sono sostanzialmente interpretativi, la successione delle onde è abbastanza semplice e il conteggio risulta meccanico, tuttavia l'indeterminatezza del punto dal quale far partire lo studio unito alle enormi eccezioni fanno si, come citano molti autori, che la teoria di Elliott sia al 70% inutilizzabile.  
+
Prima o poi tutti i [[trader]] la affrontano ma non è assolutamente una tecnica che permette di abbandonare o non conoscere le altre, i problemi inerenti alla teoria di Elliott sono sostanzialmente interpretativi, la successione delle onde è abbastanza semplice e il conteggio risulta meccanico, tuttavia l'indeterminatezza del punto dal quale far partire lo studio unito alle enormi eccezioni fanno si, come citano molti autori, che la teoria di Elliott sia al 70% inutilizzabile.  
  
 
Alcuni americani, ma recentemente anche gli australiani non scherzano, hanno sviluppato un software che conta le onde di Elliott, le posiziona e individua i punti di proiezione delle successive onde. Il software si chiama Advanced GET.  
 
Alcuni americani, ma recentemente anche gli australiani non scherzano, hanno sviluppato un software che conta le onde di Elliott, le posiziona e individua i punti di proiezione delle successive onde. Il software si chiama Advanced GET.  

Versione attuale delle 11:50, 24 apr 2012

“Quello che è cibo per uno per altri è amaro veleno.”
(Lucrezio)


Onda 1, 3, 5 o 1, 2, 3, 4? Il posizionamento delle onde di Elliott nei prezzi non è mai univoco, anche i mssimi esperti spesso non sono in accordo nello stabilire in che onda ci troviamo. Ed essere nell'onda 5 è ben diverso dall'essere nell'onda 3.

La teoria di Elliott è un insieme di regole molto particolare che solitamente suscita amore incondizionato o odio sviscerale da parte del trader che la studia; non ci sono spazi per mediazioni di nessun tipo.

Prima o poi tutti i trader la affrontano ma non è assolutamente una tecnica che permette di abbandonare o non conoscere le altre, i problemi inerenti alla teoria di Elliott sono sostanzialmente interpretativi, la successione delle onde è abbastanza semplice e il conteggio risulta meccanico, tuttavia l'indeterminatezza del punto dal quale far partire lo studio unito alle enormi eccezioni fanno si, come citano molti autori, che la teoria di Elliott sia al 70% inutilizzabile.

Alcuni americani, ma recentemente anche gli australiani non scherzano, hanno sviluppato un software che conta le onde di Elliott, le posiziona e individua i punti di proiezione delle successive onde. Il software si chiama Advanced GET.

La serietà con la quale propone i conteggi unita ad una raffinata gestione dei segnali operativi lo rendono un software leader nel settore, vivamente consigliato agli amanti della teoria di Elliott che può non essere presa in considerazione ai fini dell’apertura o della chiusura delle posizioni ma che deve essere conosciuta e capita per poter fornire una quadro interpretativo completo sia delle tecniche di analisi che dei mercati oggetto delle nostre analisi.

Ecco perché, pur se in forma concisa, la teoria di Elliott trova posto in questa sezione.

Note:

  • E' possibile seguire un filo logico cliccando la voce "Indice sequenziale Ralph Nelson Elliott" dove le voci sono raggruppate per capitoli come se si trattasse di un libro.
  • Buona parte delle voci presenti in questa sezione sono estratti dal cd-rom multimediale "The Master Technician" e dal cd-rom multimediale ""Analisi Tecnica Volume 1" entrambi realizzati da Stefano Fanton.