Inflazione

Seguici su Facebook
Da Traderpedia.

L’inflazione consiste nell’aumento dei prezzi dei bene e dei servizi rilevato in un determinato periodo di tempo, nel momento in cui i prezzi aumentano, a parità di stipendio, si potranno acquistare una quantità inferiore di beni e servizi.
L’inflazione costituisce quindi un pericolo per i risparmi degli investitori perché erode il potere d’acquisto.
L’obiettivo primario di ogni risparmiatore dovrebbe consistere nella salvaguardia del capitale dall’erosione del potere d’acquisto causata dall’inflazione e quindi nell’ottenere un rendimento “reale”, cioè al “netto dell’inflazione”, positivo.
Per valutare se il nostro investimento ha prodotto un risultato reale positivo, e quindi superiore all’inflazione, occorre applicare la seguente formula:
RR = ( (( 1 + Rendimento Nominale ) / ( 1 + inflazione )) – 1 ) x 100

Esemplificando, ipotizziamo di calcolare il rendimento reale di un investimento che ha fruttato un rendimento nominale del 4% in un periodo in cui l’inflazione è stata del 3%.
Applicando la formula: ((( 1 + 0,04 ) / ( 1 + 0,03 ) ) – 1 ) x 100 = 0,97 % emerge un rendimento reale positivo dello 0,97%.
Nel caso in esame quindi il capitale è stato protetto dai danni causati dall’inflazione.

Collegamenti esterni

Sito Istat per monitorare l'inflazione

Vedi anche:

Strumenti personali
Varianti
Azioni




Navigazione
Categorie Principali
Altre Categorie
Traderpedia Store