Zinco

Seguici su Facebook
Da Traderpedia.
Jump to navigation Jump to search

"Sulle dispense stava scritto un dettaglio che alla prima lettura mi era sfuggito, e cioè che il così tenero e delicato zinco, così arrendevole davanti agli acidi, che ne fanno un solo boccone, si comporta invece in modo assai diverso quando è molto puro: allora resiste ostinatamente all’attacco. Se ne potevano trarre due conseguenze filosofiche tra loro contrastanti: l’elogio della purezza, che protegge dal male come un usbergo; l’elogio dell’impurezza, che dà adito ai mutamenti, cioè alla vita." (Primo Levi - Il sistema periodico)


Antico certificato azionario risalente al 1860 della Southern Zinc Company.


Lo zinco è un metallo bianco-bluastro brillante, fragile e cristallino a temperature ordinarie, riscaldato fra i 110°C ed i 150°C diventa duttile e malleabile tanto da poter essere arrotolato in fogli.

Un esemplare di moneta in zinco della Germania nazista.

Noto, in particolare, perchè forma con il rame una lega chiamata "ottone", lo zinco insieme a ferro, alluminio e rame è uno dei metalli maggiormente utilizzati con svariati utilizzi e campi di applicazione.

Per molti secoli lo zinco è stato usato per coniare moneta, durante la Prima Guerra Mondiale, a causa della carenza di metalli per uso bellico, le monete di argento, rame e bronzo, furono sostituite da monete in zinco. La stessa cosa accadde durante la Seconda Guerra Mondiale.

Oggi il Perù, uno dei più grossi produttori di zinco al mondo, continua ad emettere monete in zinco che è anche il principale metallo usato per fare i penny americani.

Uno dei pincipali mercati per lo zinco è il London Metal Exchange (LME).

Strumenti Finanziari correlati:

Vedi anche: