Grafico a barre

Seguici su Facebook
Da Traderpedia.
«Vedere per prevedere,
prevedere per provvedere.»
(Auguste Comte)


Rappresentazione schematica di una barra rialzista e ribassista

I grafici a barre sono sostanzialmente identici a quelli lineari ma contengono delle preziose informazioni in più, il minimo, il massimo di periodo e il valore di apertura.

Questa aggiunta di informazioni rende questo tipo di grafico più adatto ad evidenziare correttamente le fasce di supporto o di resistenza anche se è richiesta un'abilità maggiore nell'interpretazione e nel posizionamento corretto delle linee di tendenza.

La costruzione di questo grafico è molto semplice, ogni periodo osservato, sia un singolo giorno, una settimana o un mese, viene rappresentato da una barra tanto più grande quanto maggiore è l'escursione di prezzo tra il minimo e il massimo.

Alla sinistra una tacca segna il prezzo di apertura mentre a destra segna quello di chiusura.
Grafico barre esempio.jpg

Rappresentazione di un Grafico a Barre


Va naturalmente osservato che vi è, rispetto al grafico lineare, la presenza di zone senza contrattazioni, i Gap dei prezzi, segnali importanti per valutare la qualità di un movimento in atto.

Video di approfondimento:


Vedi anche:

Strumenti personali
Varianti
Azioni




Navigazione
Categorie Principali
Altre Categorie
Traderpedia Store