123 High

Seguici su Facebook
Da Traderpedia.

Si deve a Victor Sperandeo la prima definizione, ripresa poi da Joe Ross, del pattern chiamato 123 e formalizzato nelle due versioni High e Low.

La conformazione dei prezzi chiamata 123 High è molto semplice e molto efficace, si tratta nella sostanza di una specie di doppio massimo mancato che richiede poche regole per essere rintracciato. La versione di Ross, illustrata dopo, è leggermente diversa.

Condizioni necessarie

Per parlare di 123 High sono necessarie tre condizioni:

1) La presenza di un trend contenuto in una trendline che viene violata al ribasso.

123 high 1.jpg


2) Il  tentativo di ripresa dei corsi che si esaurisce in un massimo inferiore al precedente identificato con il punto 2.

123 high 2.jpg


3) La rottura del minimo precedente identificata col punto 3.

123 high 3.jpg


Nulla di nuovo sotto il sole” potrebbe eccepire un trader smaliziato, in effetti si tratta di un doppio massimo fallito e il segnale operativo è il medesimo della più nota formazione grafica.

E’ senz'altro vero, tuttavia la formazione 123 High copre proprio quei casi non riconducibili al doppio massimo e che, comunque, possono differire anche considerevolmente da un doppio massimo mancato.

La logica di fondo è semplice, il mercato non ha la forza di creare un nuovo massimo (al punto 2) e il trader cerca la conferma della debolezza al punto 3. La rottura di questo punto va poi contestualizzata con l’analisi della rottura, anche se spesso si utilizza il grafico a barre per rappresentare questo pattern è indubbio che il grafico candlestick permette la generazione del medesimo segnale con la possibilità di valutare più semplicemente la qualità del breakout.

123 High di Ross

La versione dell'123 High di Ross è stata rilasciata ai traders nel suo libro The Law of Charts ed è sostanzialmente la stessa ma con qualche complicazione aggiuntiva. L’123 classico è assimilabile a una conformazione grafica di doppio massimo fallita, l’123 di Ross, pur avendo molti punti in comune, è più veloce e possiede queste caratteristiche:
1) La presenza di un trend rialzista interrotta al punto (1).
2) La momentanea correzione al ribasso individua il punto (2).
3) L’esaurimento della correzione al rialzo individua il punto (3).

L'esempio precedente con il metodo di Ross ha i punti collocati in modo leggermente diverso. Il punto (1) è il top del movimento, il punto (2) è l'estensione massima del ribasso e il punto (3) è la fine della reazione.

123 high ross 1.jpg

Per individuare l'123 High si deve andare per tentativi, potenzialmente ogni massimo è un punto 1, definire il punto 2 implica che il ribasso si è esaurito. E' importante, ipotizzato il punto 2, che la barra seguente o, al massimo una combinazione di tre barre, creino un minimo e un massimo superiori a quelli della barra del punto 2. Se questo non avviene si entra in una fase di congestione e il modello perde di validità. Vediamo qualche esempio:

123 high ross 2.jpg

Nel primo caso il punto 2 crea un nuovo massimo rispetto alla barra precedente, si tratta di una variante, e la barra seguente ha un minimo relativo maggiore della barra precedente. Nel secondo caso la barra seguente al punto 2 ipotizzato, crea un minimo relativo più alto del punto 2, ma non un massimo, occorre un'altra barra. La barra seguente ha un massimo superiore al punto 2 e alla barra precedente. Il modello, anche in questo caso, è validato e si attende solo di poter tracciare il punto 3. Il terzo caso è diverso, il punto 2 ipotizzato è seguito da una barra che ha un minimo relativo maggiore del precedente ma il massimo relativo non viene aggiornato al rialzo. E la stessa cosa succede nelle barre successive, dopo tre barre senza un massimo e un minino relativo maggiori si entra in una fase di congestione e il pattern perde di validità.

Individuato il punto 2 è il turno del punto 3 che completa il pattern, Ross parla di correzione completa quando i prezzi scendono dal punto 3 creando una barra con un minimo e un massimo più bassi. Anche in questo caso, come per il punto 2, i nuovi minimi e massimi più bassi devono presentarsi entro 3 barre, altrimenti si tratta di una congestione. Alcuni esempi renderanno visibile il concetto:

123 high ross 3.jpg

Il primo caso è perfetto, la barra che segue l'ipotetico punto 3 ha un minimo e un massimo più bassi della barra precedente. Il secondo caso vede la barra successiva al punto 3 creare un massimo inferiore ma non un minimo. La barra seguente completa il pattern creando un minimo inferiore a quello di 3. Il terzo caso vede la barra seguente al punto 3 ipotizzato fare un massimo inferiore ma non un minimo. E questo anche per le barre successive, dopo 3 barre si parla di congestione e il pattern è invalidato.

Vedi anche:

Strumenti personali
Varianti
Azioni




Navigazione
Categorie Principali
Altre Categorie
Traderpedia Store