123 Strategie di trading

Seguici su Facebook
Da Traderpedia.
123 high ross 1.jpg

Ipotizzata la formazione 123 High di Ross si hanno a disposizione due punti certi (1) e (2) e un punto incerto (3). Il livello delimitato dal punto (2) è un supporto e come tale deve essere trattato.

Indice

Primo approccio 123 High - Breakout

Lo short al superamento del supporto è un’operatività classica, il relativo stop loss dovrà essere posto sul valore massimo del punto (3) come evidenziato dalla figura.

123 high strategia 1.jpg

Tuttavia questo approccio, pur se comune, presenta almeno due criticità:

1) La rottura del supporto non è quasi mai netta ed indolore;
Infatti spesso a una decisa rottura segue una ripresa dei corsi che, anche se non intacca lo stop, fa andare in perdita il trader causando stress. Altre volte la volatilità cala e i prezzi lateralizzano consigliando comunque un’uscita dalla posizione o una revisione dello stop.

2) Lo stop loss è elevato.
Un movimento contrario provocherebbe una grossa perdita.

Seguire questo approccio richiede alcune accortezze, per prima cosa si deve indagare la rottura del supporto “qualitativamente”, i pattern dei prezzi aiutano come pure la volatilità. Come seconda cosa si deve trasformare l’operazione in un “trade perfetto” quanto prima, in altri termini va revisionato lo stop almeno in pari quanto prima, si perderanno alcuni trend ma si cederà il rischio a chi è disposto a correrlo.

Secondo approccio 123 High - Traders Trick Entry (TTE)

Un secondo approccio prevede l’apertura dello short al completamento del modello 123 con stop loss sul massimo del punto (3).

123 high strategia 2.jpg

Anche questa strategia ha però dei punti critici:

1) Si anticipa il segnale riducendo lo stop ma sottoponendo il proprio trading a molti falsi segnali;
Non è un aspetto da sottovalutare, alla lunga i falsi segnali erodono il capitale psicologico di ogni trader e minano la necessaria disciplina.

2) All’eventuale rottura del supporto lo stop è nuovamente molto distante dai prezzi anche se si tratta in parte di profitti.
In questo caso si è rischiato di incorrere più facilmente in un falso segnale per anticipare il segnale, una perdita in conto capitale sarebbe inaccettabile!

Chi segue questo approccio può ridurre drasticamente il rischio riposizionando lo stop in pari al test del supporto, prima della rottura. L’osservazione “qualitativa” della rottura ha un ruolo secondario perché il trader è già in posizione e deve quindi solo proteggere il capitale e gli eventuali profitti.

123 Low

Per la formazione 123 low valgono le stesse considerazioni invertite.

Vedi anche:

Strumenti personali
Varianti
Azioni




Navigazione
Categorie Principali
Altre Categorie
Traderpedia Store