Piazza Affari

Seguici su Facebook
Da Traderpedia.

La Borsa Valori Italiana è stata fondata a Milano il 13 febbraio 1808 e il 4 gennaio 1991, con l’avvento del mercato borsistico telematico ed in seguito al recepimento dell’Italia delle direttive Cee che riguardano i servizi d’investimento nel settore dei valori mobiliari, ha incrementato notevolmente la sua importanza.

Oggi questa piazza, dove sono scambiate ogni giorno parecchi milioni di azioni, è diventata un importante punto di riferimento per l’economia nazionale e per molti operatori stranieri.

La sede della Borsa Italiana è in piazza degli Affari: per questo la borsa è nota anche col nome di Piazza Affari.


Piazza affari.jpg
In alcune Borse è presente una scultura di toro, come al NYSE  o al Bombay Stock Exchange.
In altre, come nella Borsa di Francoforte, sono presenti sia il toro che l'orso.
In prossimità della Borsa Italiana la scultura è inequivocabilmente diversa.


I titoli azionari vengono scambiati nel MTA (Mercato Telematico Azionario) che si divide in:
Large Cap o Blue Chips , per le 40 società a capitalizzazione maggiore. L’origine del nome blue chips deriva dal gioco d’azzardo: nel poker, infatti, la blue chip (gettone blu) è la fiches che possiede il valore più elevato. L’indice di riferimento è il FTSE MIB.
Mid Cap, per le prime 60 società quotate che non rientrano nel segmento Large Cap. L’indice relativo al segmento è il FTSE Italia Mid Cap.
Small Cap, per le società che non rientrano nel Large Cap e nel Mid Cap. L’indice relativo al segmento è il FTSE Italia Small Cap.

• Micro Cap, per le società che non rientrano nei criteri di liquidità minima necessaria per gli altri segmenti. L’indice relativo al segmento è il FTSE Italia Micro Cap.
Star, per le società a capitalizzazione compresa tra i 40 e i 1.000 milioni di euro e che inoltre possiedono particolari criteri di trasparenza, governance e liquidità. L’indice relativo al segmento è il FTSE Italia Star.
Mta International dove vengono negoziati i titoli azionari di società già quotate in borse dell’Unione Europea.


  1. segmento Fondi Chiusi, per la negoziazione di quote di fondi chiusi mobiliari e immobiliari
  2. segmento Investment Companies, per la negoziazione delle azioni delle Investment Companies
  3. segmento RealEstate Investment Companies, per la negoziazione delle azioni delle RealEstate Investment Companies
  1. DomesticMot, per gli strumenti finanziari liquidati presso sistemi di liquidazione italiani. 
  2. EuroMot, per gli strumenti finanziari liquidati presso sistemi di liquidazione esteri.

Vedi anche:

Collegamenti esterni:

Strumenti personali
Varianti
Azioni




Navigazione
Categorie Principali
Altre Categorie
Traderpedia Store