Q-stick (quantitative candlestick)

Seguici su Facebook
Da Traderpedia.

I contributi del candlestick non sono tutti riservati ai sistemi di tipo volatility breakout, è possibile creare un indicatore chiamato quantitative candlestick (Q Stick) e asservirlo ai nostri scopi. Questo indicatore una semplice elaborazione quantitativa del principio per il quale il range apertura/chiusura, cioè il real body, costituisce l'elemento più significativo dell'analisi candlestick, un principio assolutamente condiviso. La differenza tra apertura e chiusura viene considerata una misura dell'intraday momentum.

Questa informazione può essere agevolmente elaborata per costruire un filtro.

Il Qstick può essere dunque definito come una media mobile a n giorni della forza intraday del mercato:


QSTICK = Moving Average n (Close - Open)

Naturalmente il tipo di media mobile ed la frequenza saranno in funzione del tipo di analisi, di breve o lungo termine, e del tipo di mercato; gli inventori dell'indicatore consigliano un dominio di cinque giorni per analisi di breve dei mercati futures e un dominio di venti giorni per un analisi di medio termine.

Qstick.jpg
 
Qstick a 5 periodi con fasce a +20 e -20.


Il Qstick può essere utilizzato come oscillatore di ipercomprato e ipervenduto, i picchi vengono fatti spesso in fase di apertura in gap e quindi, a titolo di idea, il sistema potrebbe evitare di operare in presenza di un anomalo comportamento del qstick.

Vedi anche:

Strumenti personali
Varianti
Azioni




Navigazione
Categorie Principali
Altre Categorie
Traderpedia Store