Le leggi della volpe Fox

Seguici su Facebook
Da Traderpedia.

Le “Leggi della volpe Fox”, scritte da Stefano Fanton in un caldo pomeriggio estivo del 1996 e pubblicate sui cd-rom della linea The Master Technician e sul libro Professione Trader - trasformare il trading in una professione. Dietro la parvenza ironica c'è molta verità in quello che leggerete.  


• Se rischiate di perdere dei soldi, li perderete.
Corollari
• Il mercato è sempre più furbo di noi.
• Il mercato è eterno, noi no.
• Il vostro titolo è sempre quello che scende più velocemente.
• Se avete comprato 4 titoli scartando il quinto, quello sarà il più performante.
• Lasciate a sé stesse, le posizioni tendono a peggiorare.
• Avete comperato oggi l’azione che dovevate comperare ieri.
• Il profitto non monetizzato genera una grossa perdita.
• I consulenti in grado di guadagnare diventerebbero clienti esclusivi di sé stessi.
• L’azienda bacata fa il titolo buono.

• Sorridi... così nessuno si accorge di quanto hai perso.

• Perdi il denaro che investi.

• Tutti i titoli scendono insieme.

Fox è ottimista.

• Quando scende il mercato tende a crollare.

• Se stai guadagnando, non ti esaltare. Il toro si azzopperà.

• C’è sempre un titolo migliore.
Corollari
• Quando il titolo migliore ci sta davanti agli occhi non lo vediamo.
• Nemmeno FOX lo vede.

• Il mercato cresce ma l’inflazione lo supera.
Corollari
Quando non può scendere oltre, il titolo viene sospeso.
• Se il mercato sembra salire è perché è già sceso abbastanza.

• Quando avete pagato profumatamente una consulenza sbagliata vi spiegheranno perché non avete capito il giusto consiglio.
Corollari
• Se spiegano il mercato in maniera tale che nessuno possa non capire, qualcuno non capirà.
• Se si analizza il mercato a qualcuno non piacerà l’analisi.

• Qualsiasi titolo salga decisamente, avrà probabilmente l’aria di crollare.

• Quando si capovolge una operazione, si vedrà che andava meglio prima di capovolgerla.

Corollario
Quando si capisce che la correzione del mercato è finita, è troppo tardi per tornare indietro.

• Se un trading system funziona, qualcosa è andato male.

SECONDA LEGGE DI INTELLIGENZA ARTIFICIALEQualunque sia il risultato di un trading system, ci sarà sempre qualcuno pronto a:
a) criticarlo,
b) falsificarne i risultati,
c) credere che si sia prodotto con lo Zig-Zag.

TERZA LEGGE DI INTELLIGENZA ARTIFICIALE

In qualsiasi sistema automatico, la variante così evidentemente corretta da non richiedere un controllo è l’errore.
Corollari
Nessuno a cui fate testare il sistema la vedrà.
• Chiunque veda casualmente il sistema la vedrà immediatamente.

Una volta che si è in una posizione perdente, qualsiasi intervento teso a migliorare la situazione la peggiorerà.

NORME DI DISEGNO

• Prima tracciate le figure grafiche, poi trovate i punti che vi corrispondono. • Ogni figura deve essere rintracciabile, e fallire sempre nello stesso modo. • Non credete alle figure grafiche: contateci ciecamente.

La probabilità che il mercato salga è inversamente proporzionale alla sua desiderabilità.

• Qualsiasi gruppo industriale prima o poi cade a pezzi. Se non lo fa è perché ci state rimettendo già abbastanza.

Non puoi guadagnare.
• Non puoi pareggiare.
• Non puoi uscire vivo dal mercato.

OSSERVAZIONE DEL RIBASSISTA

• Le azioni scendono prima di salire.
• Chi ha detto che le azioni saliranno?

• Ognuno di noi ha un’opinione sui mercati che non si avvera.

• Se sembra facile analizzare un grafico, è difficile.
Se sembra difficile, è impossibile. LEGGE DI STURGEON
I momenti inutilizzabili di un movimento costituiscono il 90% del movimento.

• Non appena si prevede qualcosa:
'se è buono, non si avvera.
'
Se è cattivo si avvera oltre le previsioni.

• Un giorno nel mercato vale più di 1.000 giorni di teoria.

Non si perde mai nessun libro di analisi tecnica, a eccezione di quelli cui si tiene particolarmente.
Corollario
L’unica maniera per ritrovare un libro smarrito è comprarne uno nuovo.

Se si perde un numero di Stock&Commodities, sarà quello che conteneva l’articolo che si era tanto ansiosi di rileggere.
Corollario
Tutti gli amici l’avranno perso, smarrito o gettato.

L’utilità prevista di una qualsiasi newsletter è inversamente proporzionale alla sua reale utilità una volta comprata.

• Il mercato crolla di venerdì sera.

Un titolo si muove sempre in modo da produrre il maggior danno possibile.

Corollari
Le probabilità che il titolo crolli sono direttamente proporzionali ai soldi investiti.
• Il titolo nel quale siamo più posizionati sarà il primo a crollare.

Non si possono perdere soldi se non si investe.

• Se si raccolgono molti dati, qualsiasi teoria può essere dimostrata con metodi statistici.

• Ogni ricerca tende a confermare la teoria sottostante.
Corollari
Più empirica è la teoria, meglio è.
• Se i dati non permettono di confermare la teoria, vanno eliminati.

Se si opera abbastanza a lungo nei mercati, si perderà tutto il guadagno fatto.

Chi sa operare, opera.
• Chi non sa operare, insegna.
• Chi non sa insegnare, fa consulenza.
Corollario
Chi non sa fare consulenze, gestisce patrimoni.

Un ordine al meglio sarà sempre al prezzo più alto della giornata.

Il 20% dell’insieme di oscillazione di un indicatore occupa sempre l’80% dello spazio o del tempo a sua disposizione.

Gli esperti di borsa non guadagneranno mai operando.
Corollario
Se lo facessero, non farebbero più gli esperti di borsa.

Nulla è impossibile per colui che non opera.
Corollario
Se incontri un teorico non far capire che sei un’analista tecnico, chi assiste alla discussione potrebbe confondervi.

Vedi anche:

Strumenti personali
Varianti
Azioni




Navigazione
Categorie Principali
Altre Categorie
Traderpedia Store