Dynamic Momentum Index

Seguici su Facebook
Da Traderpedia.

Dynamic Momentum Index, sviluppato da Tushar Chande e Stanley Kroll, è praticamente identico all'RSI di Wilder, se non per il fatto che il numero di giorni considerati per il calcolo è variabile e non fisso.

Tale variabilità è associata alla volatilità dei prezzi del titolo considerato, così DMI utilizzerà più giorni in condizioni di mercati stabili ed un numero minore quando gli stessi saranno più attivi. Il numero massimo è fissato in 30 periodi, il minimo di 3: in questa maniera si riesce ad eliminare gli effetti dell'appiattimento dell'oscillatore, che solitamente perde di efficacia nell'analisi dei movimenti di breve periodo.

Come l'RSI, DMI identifica condizioni di ipercomprato/ipervenduto con valori di 70/30. Bisogna però porre attenzione al trend dei prezzi:

- se si tratta di un mercato senza un trend definito, Chande sostiene che ingressi/uscite basati su livelli di ipercomprato/ipervenduto potrebbero dare i migliori risultati;

- se invece abbiamo a che fare con un mercato dotato di trend ben preciso, il DMI potrà essere usato per ingressi nella stessa direzione del trend.


Dynamic Momentum Index.jpg


Vedi anche:

Strumenti personali
Varianti
Azioni




Navigazione
Categorie Principali
Altre Categorie
Traderpedia Store