Reversal patterns

Seguici su Facebook
Da Traderpedia.
Versione delle 12:37, 4 ott 2011, autore: Stefano fanton (Discussione)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Intro inversione.jpg
Se vuoi raggiungere l'essenza, non domandare con una domanda.
(Detto Zen)


Un Reversal Pattern è prima di tutto un'anomalia nei rapporti tra minimo, massimo, apertura e chiusura, non è necessariamente un segnale di inversione, può indicare anche l'esaurimento del trend e l'inizio di una fase di congestione. Le configurazioni d'inversione sono numerose e una buona parte di queste fornisce validi e affidabili segnali operativi.

Alcune precisazioni sono d'obbligo al fine di comprendere la logica dei candlestick. I caratteristici pattern candlestick possono avere una conformazione non sempre standard ma in alcune circostanza ugualmente si possono considerare validi segnali, potrete non rintracciare completamente tutti i tratti canonici delle diverse configurazioni, è fondamentale capire la logica dei movimenti.

Le configurazioni che devono essere prese in esame solo quelle contrarie al trend corrente. Durante un uptrend si deve prestare attenzione al formarsi di patterns bearish (o eventualmente di continuazione), ma non segnali bullish che non danno significative indicazioni. Viceversa naturalmente nelle fasi ribassiste del mercato dove è importante osservare figure bullish.

La tecnica candlestick è proposta con un atteggiamento piuttosto prudenziale nell'interpretazione dell'andamento di mercato. Vale a dire che i segnali osservati sono intesi come interruzione del trend corrente, quindi una figura bearish in un uptrend indica che la fase rialzista è in esaurimento. Solo alcuni patterns piuttosto efficaci ed in particolari circostanze possono dare luogo alla inversione vera e propria della direzione del mercato.

Vedi anche:

Strumenti personali
Varianti
Azioni




Navigazione
Categorie Principali
Altre Categorie
Traderpedia Store