Investitori istituzionali

Seguici su Facebook
Da Traderpedia.
Versione del 23 feb 2012 alle 23:03 di Stefano Fanton (discussione | contributi)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Jump to navigation Jump to search

Gli investitori istituzionali sono soggetti nazionali o internazionali che, per obbligo legislativo o per disposizione statutaria, investono professionalmente il denaro raccolto in valori mobiliari. Sono i veri protagonisti del mercato borsistico, così importanti e potenti che difficilmente li potremmo conoscere direttamente. Possiamo, invece, conoscere solo gli effetti che producono con il movimento dei loro investimenti.

Si tratta dei gestori dei fondi comuni d’investimento, delle società d’investimento a capitale variabile, dei fondi pensione e di previdenza obbligatoria, delle società assicurative e delle banche centrali e delle più importanti società di intermediazione bancaria.

Tra gli investitori istituzionali che operano in secondo piano, poiché dotati di minor potere finanziario, ci sono i grossi gruppi industriali, le società finanziarie e le banche che gestiscono il risparmio. Gli investitori istituzionali agiscono con modalità imprevedibili e possono incidere significativamente sull’andamento delle quotazioni.

Vedi anche: