Differenze tra le versioni di "Configurazione ad isola"

Seguici su Facebook
Da Traderpedia.
Jump to navigation Jump to search
 
(10 versioni intermedie di uno stesso utente non sono mostrate)
Riga 1: Riga 1:
Le configurazioni ad isola sono rappresentate da singole sedute di mercato che risultano separate da un gap sia dal movimento precedente che dal movimento seguente. Solitamente questo modello di inversione si sviluppa dopo un accentuato e repentino movimento speculativo, con volumi consistenti e real-body piuttosto ampi.  
+
[[File:Configurazione isola.jpg|thumb|right|2980px|<center>''Configurazione ad isola superiore. Modello teorico.''</center>]]<center>''«Solo i deboli hanno paura di essere influenzati.»''<br>(Johann Wolfgang von Goethe)</center>
  
  
 +
Le configurazioni ad isola sono rappresentate da singole sedute di mercato che risultano separate da un [[gap dei prezzi|gap]] sia dal movimento precedente che dal movimento seguente.
  
[[Image:Configurazione isola.jpg|center|Configurazione isola.jpg]]
+
Solitamente questo modello di inversione si sviluppa dopo un accentuato e repentino movimento speculativo, con volumi consistenti e real-body piuttosto ampi.  
<center>''Configurazione ad isola superiore. Modello teorico.''</center>
 
<br>Dal punto di vista operativo andrebbero aperte posizioni lunghe, nel caso di isola inferiore, non appena i corsi ricoprono il [[gap dei prezzi|gap]] invertendo la tendenza o posizioni corte nel caso di isola superiore. Questi movimenti sono veloci ed estremamente speculativi e consigliano quindi una certa tempestività d'intervento una volta che il movimento si è verificato.  
 
  
== Video di approfondimento: ==
+
Dal punto di vista operativo andrebbero aperte posizioni lunghe, nel caso di isola inferiore, non appena i corsi ricoprono il gap invertendo la tendenza o posizioni corte nel caso di isola superiore.
*<html><a href="/vlive/videoliveimageplayer.php?hash=9506257b2b99707f69c9f29d51e4afc0" target="_blank" onclick="showVideo('/vlive/videoliveimageplayer.php?hash=9506257b2b99707f69c9f29d51e4afc0', 920, 620); return false;">Un esempio di configurazione ad isola<img src="/images/video_icon.png"></a></html>
+
 
 +
Questi movimenti sono veloci ed estremamente speculativi e consigliano quindi una certa tempestività d'intervento una volta che il movimento si è verificato.
 +
 
 +
== '''Esempi e approfondimenti''' ==
 +
 
 +
<anyweb>http://www.traderpedia.it/wiki/custom/video/embed_video.php?hash=9506257b2b99707f69c9f29d51e4afc0&idreg=7479&title=Configurazione+ad+isola</anyweb>
  
 
== Vedi anche:  ==
 
== Vedi anche:  ==

Versione attuale delle 23:28, 16 lug 2012

Configurazione ad isola superiore. Modello teorico.
«Solo i deboli hanno paura di essere influenzati.»
(Johann Wolfgang von Goethe)


Le configurazioni ad isola sono rappresentate da singole sedute di mercato che risultano separate da un gap sia dal movimento precedente che dal movimento seguente.

Solitamente questo modello di inversione si sviluppa dopo un accentuato e repentino movimento speculativo, con volumi consistenti e real-body piuttosto ampi.

Dal punto di vista operativo andrebbero aperte posizioni lunghe, nel caso di isola inferiore, non appena i corsi ricoprono il gap invertendo la tendenza o posizioni corte nel caso di isola superiore.

Questi movimenti sono veloci ed estremamente speculativi e consigliano quindi una certa tempestività d'intervento una volta che il movimento si è verificato.

Esempi e approfondimenti


Vedi anche: